41 INTERIOR & DESIGN INCONTRA L'ARTE. PAZBLANDINA / WALL AND CANVAS.

41 Interior & Design sarà lieto di ospitare le opere dell'artista Patrizio Blandina, in arte PAZBLANDINA.
Irriverenti e giocose con l'attualità politica e culturale, queste opere non lasciano indifferente lo spettatore. Le banconote fanno da sfondo a figure di spicco come Topolino, Trump, Kim Jong-un, Pantera Rosa realizzati con la tecnica "dripping". Arte pop e action painting unite in chiave contemporanea.



BIOGRAFIA
Patrizio Blandina nasce a Desenzano del Garda nel 1972. Il padre è siciliano, la mamma bresciana: da questo incontro di culture probabilmente ha vita il primo germe d'arte che coniuga creatività a rigore e ricerca.
Classe 1972, ha cominciato a dipingere per strada nel 1988 a 15 anni, quando i Graffiti comparivano solo nelle serie riciclate dei telefilm americani e quando le tendenze impiegavano cinque anni per attraversare l’Oceano. Negli anni dell'adolescenza “cresce velocemente e per necessità” aiutando la sua famiglia con lavori che spaziano dal falegname al tappezziere. Impara così a creare per necessità. Più tardi per lui sarà una necessità il creare. E' degli anni novanta la sua frequentazione dello studio della pittrice e restauratrice di affreschi Carla Nocci dove accresce e affina le proprie doti pittoriche. Impara la tecnica dell'affresco.

Sul finire degli anni novanta “apre”, nella propria mansarda, lo “studio d’arte Patrizio Blandina”. Dedica la propria ricerca artistica allo studio e alle riproduzioni di artisti del passato. Si specializza in riproduzioni museali. Questo percorso gli consente di affinare la propria ricerca pittorica soprattutto da un punto di vista tecnico (la ricerca e il rigore della sua anima nordica). Espone in diversi spazi espositivi soprattutto in provincia di Brescia. Diversi suoi lavori sono visibili in collezioni private.

Nel 2009 la spinta creativa spinge furiosa: è la sua anima meridionale. Intraprende uno studio sull’essenzialità dei segni nella vita dell’uomo.
Inizia a dipingere ed affrontare la vita “osservando”. E' il suo punto di vista d'osservazione, unico e irripetibile. Si rende conto che la sua visione è differente da quella altrui. Interpreta questa esperienza di consapevolezza in una evoluzione stilistica nuova, nel segno che attualmente lo contraddistingue: l'opposizione sfondo-figura tipica
della psicologia della Gestalt. La tecnica sviluppata si traduce in uno stile monocromatico teso, fatto di gocciolature e pittura gestuale ereditata dalla tecnica del dripping. E' una pittura che si muove, dinamica, così come molti dei suoi ultimi soggetti: esseri animati e inanimati ma in movimento (oggetti, persone, animali) che vivono nel gesto pittorico.


Supporti e materiali
Tutti i lavori di Patrizio Blandina sono realizzati con un'attenzione particolare alla ricerca dei materiali. Utilizza smalti e acrilici di ottima qualità realizzati su specifiche dell'artista. I supporti sono carte in cotone purissimo della serie Hahnemuhle.